Integratori Nootropi – POTENZIA LA TUA MENTE

I migliori integratori per la memoria e concentrazione

migliori integratori per la memoria

Dimenticare qualcosa, perdere le cose, distrarsi sono problemi che interessano qualsiasi fascia di età e sono ampiamente difusi: Da qui il desiderio di aumentare la capacità di memoria e di concentrazione.

Le cause della stanchezza mentale

  • Vita frenetica: se si affronta la vita sempre di corsa, con pochi momenti di pausa o riposo, può accadere di dimenticarsi le cose. Nei periodi nei quali poi si ritorna ad una vita più tranquilla, può capitare di soffrire di deficit di memoria.
  • I cambiamenti improvvisi e stress: cambiare improvvisamente stile di vita può destabilizzare il nostro pensiero e limitare la capacità di memoria. Anche gli eventi stressanti possono mettere a dura prova il nostro cervello. Un classico momento in cui si verifica un po’ di stanchezza mentale è per esempio durante il cambio stagione o nei momenti di lavoro/studio più intensi.
  • Troppi stimoli: stare in luoghi affollati a lungo, o continuamente con rumori di sottofondo, può mettere a rischio la tranquillità mentale e dar luogo a stress e stanchezza mentale.
  • Multitasking: doversi occupare di troppe cose contemporaneamente è fonte di grande stress per la mente. Anche l’utilizzo continuo di dispositivi elettronici, come tablet, smartphone, navigatori impigrisce la mente.
  • Alimentazione errata: mangiare troppo poco o troppo in abbondanza può mettere a rischio il giusto apporto di minerali e vitamine fondamentali, contribuendo negativamente alla salute del cervello. In particolare per incrementare la memoria occorrono le vitamine del gruppo B e ferro nonchè lo iodio.
  • Dormire male: La qualità e la quantità di sonno sono elementi importanti per una mente attiva e fresca. La cattiva qualità o il mancato sonno sono cause di stanchezza mentale contro cui c’è ben poco da fare. In presenza di problemi di insonnia, oltre ad integratori per la memoria, può aiutare assumere integratori che aiutino a rilassarsi.

Le conseguenze della stanchezza mentale

La stanchezza mentale può causare diversi problemi come ridotte prestazioni intellettuali con difficoltà a compiere ragionamenti un minimo difficili. Il soggetto stanco mentalmente non riesce a concentrarsi e non riesce a focalizzare in modo esclusivo e costante l’attenzione su uno specifico elemento, viene distratto facilmente da fattori esterni di poca importanza. Se il soggetto è stanco, fatica a concentrarsi e per farlo necessita di uno sforzo mentale grande, che lo fa stancare ancora di più.

La stanchezza mentale quindi porta a:

  • difficoltà nel ricordarsi le cose
  • perdita della concentrazione
  • difficoltà nelle funzioni cognitive

Come accrescere la memoria

Per ridare vigore ed energia alla propria capacità mnemonica è bene prestare attenzione a ritagliarsi qualche momento di relax, fare delle pause, cercare di dormire bene e abbastanza, avere un corretto stile di vita e mangiare bene. Per recuperare le energie mentali e per sostenersi in vista di un periodo pesante, è possibile prendere degli integratori per la memoria, di norma si tratta di prodotti naturali a base di erbe, fiori, frutti.

Gli integratori naturali per la memoria

Fra le piante più utilizzate per contrastare stanchezza, confusione mentale, perdita di memoria e di concentrazione, ci sono sicuramente la centella asiatica, il ginseng siberiano, il ginkgo biloba, il ginseng classico e la bacopa.

La centella asiatica funziona favorendo il microcircolo cerebrale, grazie all’alta percentuale di flavonoidi, sostiene la memoria e la capacità cognitiva. L’eleuterococco invece, cioè il ginseng siberiano, è utilizzato per sostenere il sistema immunitario e favorire il sostenimento di condizioni di stress e difficili performance mentali. Il ginkgo è invece una pianta molti utilizzata perché favorisce la circolazione del sangue, il buon funzionamento mentale, le funzioni cognitive, la memoria.

Il ginseng è usato da secoli invece per le sue proprietà antiossidanti e rivitalizzanti contro la stanchezza del corpo e della mente, specialmente in periodi di forte stress e carico di lavoro. La bacopa, da molti sconosciuta, è molto valida per la capacità mnemonica e contro l’affaticamento mentale. Questa sostanza è un classico della tradizione ayurvedica.

Optigen-IQ è un integratore naturale, clinicamente testato, che aiuta ad aumentare le tue prestazioni cerebrali e cognitive, in modo naturale e senza controindicazioni. Aumenta la concentrazione, migliora la memoria, intensifica il focus in poche ore.

Gli elementi degli integratori che sostengono la memoria

Negli integratori per la memoria oltre alle piante appena elencate si possono trovare micronutrienti particolari che aiutano la mente, la sua concentrazione e le funzioni cognitive. Oltre al già noto fosforo, ci sono minerali e vitamine come il magnesio, il ferro, lo zinco, lo iodio. Queste sostanze sfruttate in modo sinergico con le piante, possono essere un ottimo aiuto, soprattutto nei periodi di particolare stress.

Il magnesio, la niacina, le vitamine B6, B12, C riducono la stanchezza e l’affaticamento, contribuendo al buon funzionamento del sistema nervoso e mentale. Allo stesso modo il ferro, che riduce anche la stanchezza. La vitamina B2, cioè la riboflavina, aiuta il soggetto nell’assimilazione del ferro e a ridurre affaticamento e stanchezza. La tiamina, cioè la vitamina B1, contribuisce al benessere nervoso le funzioni psicologiche.

Zinco e iodio contribuiscono alle funzioni cognitive in genere. Lo zinco ha infatti un ruolo chiave nei processi metabolici e per la riparazione dei tessuti, pare sia capace di estendere la cosiddetta curva dell’attenzione (il lasso di tempo per cui la mente mantiene alto il livello di concentrazione)

 

Tra i migliori integratori per la memoria ci sono anche:


  • La Rhodiola rosea è un rimedio erboristico che origina nella Medicina Tradizionale Cinese.
    Fa parte dei cosiddetti rimedi adattogeni. Significa che queste erbe o rimedi naturali aiutano l’organismo a diventare più resistente nei confronti dello stress, migliorando al contempo la salute del sistema nervoso.Più precisamente, la Rhodiola agisce abbassando i livelli di cortisolo (l’ormone dello stress) e aumentando quelli di alcuni neurotrasmettitori utili per la memoria e l’umore come la serotonina e la dopamina.

  • L’acetil L carnitina può essere la tua arma vincente contro i problemi di memoria da due punti di vista. Da una parte, combatte i radicali liberi nel sistema nervoso proteggendo il cervello dall’invecchiamento precoce e dall’altra porta alla formazione di acetilcolina, il principale neurotrasmettitore che entra in azione nell’apprendimento, nella memoria a breve e lungo termine e addirittura nella regolazione del sonno.

 


  • Gli Omega 3 sono presenti nei cibi in 3 forme: ALA, EPA e DHA.
    I primi due sono utili per diverse funzioni, ma quelli che davvero ci interessano al fine di migliorare la memoria sono i DHA. Si possono acquisire con il cibo cosumando molto pesce, e di qualità. Salmone selvaggio, sgombro, sardine. Per la maggior parte delle persone, è altamente consigliato ricorrere agli integratori al fine di evitare l’infiammazione, crollo delle difese immunitarie e problemi al sistema nervoso.Alcune ricerche mostrano chiaramente come una carenza di DHA provochi un accelerato invecchiamento del sistema nervoso e addirittura un più piccolo volume del cervello.